Syria Aid convoy

Campo profughi di Bab Al-Salam, Siria (2013)

“Sono partiti in quattro da Monza a bordo di un camper e di un furgone, ci hanno messo tre giorni ad arrivare ma a Kilis, ultima citt√† turca prima del confine siriano, a 3.000 chilometri da dove erano partiti, hanno portato quindici quintali di aiuti. Viveri, vestiti, medicinali, giocattoli per le 14.000 persone accalcate nel campo profughi di Bab al Salam.
Un viaggio (totalmente autofinanziato), durato otto giorni, che, fra andata e ritorno, ha visto i mezzi percorrere complessivamente quasi 6mila chilometri. Un tragitto stancante, ma ricompensato dalla soddisfazione di aver aiutato un popolo in ginocchio, distribuendo circa 15 quintali di aiuti umanitari, cui si sono aggiunti 1600 confezioni di pannolini, comprati sul posto, coi soldi delle donazioni che sono pervenute durante i giorni che hanno preceduto la partenza.”